I membri di DiEM25 hanno deciso collettivamente su questo tema. Diventa un membro per poter votare la prossima volta!

Unisciti a noi! Accedi

Modifiche future ai Principi Organizzativi

A

11.75%

B

67.06%

C

21.19%

Vorremmo rendere più semplice per i nostri membri riunirsi per apportare modifiche ai Principi Organizzativi e ad altri documenti fondamentali in futuro. Il processo di modifica attualmente in vigore, come riportato nella sezione 8 dei Principi Organizzativi, è il seguente:

Eventuali modifiche del Manifesto e dei Principi Organizzativi di DiEM25 devono avvenire con un processo concepito ed attuato con scrupolosa attenzione in modo che il carattere e la missione di DiEM25 non vengano inavvertitamente danneggiati.

  1. Le proposte di modifica del Manifesto e dei Principi Organizzativi di DiEM25 devono essere sottoposte al Collettivo di Coordinamento (CC) presentando le firme del 10% dei membri o di almeno 30 dei 100 membri del Consiglio di Approvazione (VC).

  2. Una volta inviate al Collettivo di Coordianamento (CC), quest’ultimo si impegna a redigere una proposta al Consiglio di Approvazione (VC).

  3. Il Consiglio di Approvazione (VC) ha quindi l’opportunità di accettare la proposta del Collettivo di Coordinamento (CC) o di rispedirla al Collettivo di Coordinamento (CC) per ulteriori rifiniture – questa facoltà di rimandare la proposta al Collettivo di Coordinamento può essere esercitata una sola volta e a maggioranza semplice.

  4. La proposta del Collettivo di Coordinamento, una volta che lo step 3 è stato completato, sarà sottoposta ai membri in un referendum interno di DiEM25. Per indire il referendum sarà necesaria una maggioranza qualificata del 60% e un tasso minimo di partecipazione del 50% di tutti i membri aventi diritto.

I Principi organizzativi di DiEM25 saranno approvati dal Comitato di Valutazione (VC), ogni anno. Se il VC non approva i Principi Organizzativi, il CC prenderà atto delle critiche dei membri ai vigenti Principi Organizzativi e raccomanderà modifiche entro sei mesi.


Le scelte possibili sono
A) Mantenere questo processo,
B) Sostituirlo con il nuovo processo suggerito dal Collettivo di Coordinamento (CC) che comprende assemblee dei membri di DiEM25 o
C) Sostituirlo con la proposta PDP suggerita da alcuni membri (JAMY), che comprende un comitato PDP e dei gruppi di lavoro.
Vi preghiamo di valutare con attenzione le proposte.


La proposta del CC è la seguente:


Istituzione delle Assemblee dei soci DiEM25 - dare ai soci un maggiore controllo sul loro movimento

(i) In parallelo con il Collettivo di Coordinamento (CC), che raccoglie le proposte presentate da soci, Collettivi Spontanei (DSC) e Collettivi Nazionali (NC) e le presenta al movimento, in maniera assolutamente indipendente e senza il permesso di alcuno, ogni socio/gruppo di soci che desideri modificare/introdurre X nell’ambito dei Principi Organizzativi, ovvero proporre/cambiare la linea politica Y, o ancora riscrivere un segmento del Manifesto o proporre una modalità nuova di azione collettiva, può istituire un DSC Tematico.    

(ii) L’annuncio della formazione di un Collettivo Spontaneo (DSC) Tematico, costituito con l’obiettivo di formulare una proposta per cambiare/introdurre X può portare alla formazione di altri DSC Tematici per discutere la stessa proposta o una similare (il che rappresenta una delle ragioni per cui i DSC Tematici sono invitati a raggruppare non più di 15 soci, prima che si dividano e si moltiplichino)  

(iii) Una volta che uno o più DSC Tematici abbiano prodotto una o più proposte concrete su una questione o linea politica specifica, e a condizione che un numero sufficiente, vale a dire il 10% della media dei votanti degli ultimi 4 Voti Plenari (AMV) con un minimo di 300 soci DiEM) lo richieda, il CC automaticamente richiede l’istituzione di un’Assemblea del DiEM al fine di esaminare la/e proposta/e dei DSC Tematici.   

(iv) Il CC provvede all’istituzione dell’Assemblea del DiEM25 mediante estrazione a sorte, e dunque in maniera casuale, come avviene per il Consiglio di Approvazione (VC), ricorrendo ad un algoritmo randomizzante in grado di garantire parità di genere e di estrazione geografica. 

(v) L’Assemblea DiEM25 così costituita si incontra virtualmente o fisicamente, ascolta tutte le argomentazioni e, entro un dato termine, elabora una proposta che può contenere una o più opzioni.  

(vi) Detta proposta, unitamente a possibili controproposte di cui il CC curerà la raccolta, verrà successivamente sottoposta ad un Voto plenario (AMV).

Ulteriori detagli

La proposta dei JAMY è la seguente:

Un Processo Deliberativo e Partecipativo (PDP)
per ripensare le pratiche e i principi di DiEM25

Introduzione

Questo processo mira a riunire la base di DiEM25, i membri del CC (eletti e d’ufficio), i membri del NC e i membri dell’EW per promuovere una cultura della collaborazione fra i membri del CC/d’ufficio e la base, per sfruttare la diverse competenze, esperienze e talenti dei membri di DiEM25 e per sviluppare insieme una cultura condivisa di cooperazione solidale. L’obiettivo di questo processo è di mettere in pratica un approccio deliberativo e partecipativo che prenda in considerazione le opinioni e i punti di vista dei membri. L’esito sarà una maggiore trasparenza dei metodi di lavoro, delle regole e delle pratiche di DiEM25 e porterà a delle modifiche dei Principi Organizzativi. L’idea non è di apportare modifiche in maniera frammentata, ma di ripensare le pratiche, le regole e i principi in maniera olistica all’interno della stessa finestra di tempo specifica e limitata (qualche mese). A causa dell’interdipendenza tra questioni organizzative e comportamentali, riteniamo che questi compiti dovrebbero essere svolti in parallelo.

Costituzione di un Comitato Guida provvisorio per il PDP

Al fine di garantire che il processo sia guidato dai membri, un Comitato Guida per il PDP sarà costituito per la durata limitata del processo PDP per coordinare e accompagnare tale processo. Il Comitato PDP sarà composto da 11 a 15 membri, mantenendo una rigida parità di genere, e includerà almeno due membri del CC. Gli altri membri verranno scelti casualmente fra coloro che si dichiareranno interessati. Verbali dettagliati sugli incontri del Comitato PDP saranno resi disponibili sul forum. I membri del Comitato PDP dovranno avere avuto diritto di voto per gli AMV per tre mesi prima dell’inizio del processo. La maggioranza dei membri del Comitato PDP non dovrà detenere una posizione elettiva in DiEM25 (CC, NC, EW) né essere costituita da membri del VC o membri d’ufficio. Per i paesi non di lingua inglese, il Comitato PDP richiederà l’aiuto del NC di quei paesi.

Organizzazione

Il Comitato PDP terrà conferenze via Zoom per rispondere alle domande dei membri e ai suggerimenti sul processo e sul ruolo, gli obiettivi e i metodi dei Gruppi di Lavoro.

Gruppi di Lavoro (WG)

Il grosso del PDP sarà svolto da quattro WG in parallelo. Ciascuno dei gruppi dovrà includere almeno due membri del CC (1 eletto e 1 d’ufficio) e almeno altri cinque membri di DiEM25. I membri potranno unirsi liberamente a un WG. I capitoli di cui si occuperanno i quattro WG sono: 1) Chiarezza del Manifesto; 2) Organizzazione (struttura) e Principi Operativi (funzionamento); 3) Contabilità e Trasparenza; 4) Policy e coordinamento delle campagne. I WG si serviranno delle informazioni esistenti e dei suggerimenti dei membri e formeranno una proposta concreta sulle modifiche richieste nelle pratiche di DiEM25. I quattro WG produrranno documenti che saranno resi disponibili agli altri WG, al CC e sul forum per commenti e feedback. Ciascun WG creerà un thread sul forum in cui verranno pubblicati i progressi nel loro lavoro e raccolti i suggerimenti da parte dei membri.

Sintesi

Il Comitato PDP raccoglierà infine le proposte dei WG e redigerà un rapporto finale. Questo documento verrà pubblicato sul forum e inviato in via ufficiale al CC. Sarà presentato ai membri di DiEM25 durante dei meeting online per permettere al Comitato PDP di rispondere alle domande dei membri prima dell’AMV. Il rapporto finale sarà sottoposto ai membri tramite un AMV.

Ulteriori dettagli

Dibattito

In questo video, Yanis Varoufakis spiega perché ritiene che la proposta del CC sia la migliore:



In questo video, i JAMY spiegano perché ritengono che la loro proposta sia la migliore:



Opzioni di voto:

A) Mantenere il processo attuale,
B) Sostituirlo con il nuovo processo suggerito dal Collettivo di Coordinamento (CC) che comprende assemblee dei membri di DiEM25 o
C) Sostituirlo con la proposta PDP suggerita da alcuni membri (JAMY), che comprende un comitato PDP e dei gruppi di lavoro.

I Principi Organizzativi saranno riadattati in base al vostro voto.

Cosa dovremmo fare?

La votazione è chiusa

Registrati Accedi