I membri di DiEM25 hanno deciso collettivamente su questo tema. Diventa un membro per poter votare la prossima volta!

Unisciti a noi! Accedi

Ripensare l’Accademia DiEM25: proposta per un sistema di formazione transnazionale permanente

92.24%

No

7.76%

All'Assemblea di Praga, i membri hanno discusso, modificato e approvato, fra le altre, la seguente proposta per migliorare il lavoro di DiEM25 e il suo potenziale per il prossimo anno. Ti preghiamo di valutarla attentamente, specialmente gli emendamenti rispetto alla versione pre-Praga (evidenziati in verde), e di decidere se vale la pena che DiEM25 investa le sue energie per realizzarla.

---

Area: gestire un movimento efficace (rafforzamento dei nostri PO e il Manifesto, miglioramento dei processi interni; raccolta fondi; IT)

Riassunto:

Al momento, in DiEM25 non c’è un modo comune di gestire le attività transnazionali e locali; molti membri vengono costretti a reinventare la ruota e i membri che lasciano il movimento portano con sé informazioni importanti. Eppure ci sono ancora molti membri con esperienza, conoscenza, abilità e strumenti che potrebbero essere utili, se condivisi, per migliorare l’esperienza DiEM25, per introdurre nuovi membri nel modo più efficiente possibile e per allontanarsi dall’approccio dell’apprendimento per tentativi, per adottare un metodo più sistematico di condivisione delle competenze e di sviluppo delle capacità – un approccio che davvero permetterebbe al movimento di progredire.

Questa proposta mira a trarre il massimo dagli sforzi passati e attuali, a facilitare il lavoro di attivisti e volontari e a promuovere l’azione transnazionale che è il nostro vantaggio principale rispetto ad altri movimenti progressisti. Questo può avvenire costruendo la capacità dei membri e rendendo DiEM25 un’organizzazione di formazione, dove gli organizzatori di prossimità che possiedono alte competenze diventano non solo capaci di organizzare eventi, ma anche persone.


La maggior parte delle attività di DiEM25 è di tipo volontario e non pagato, quindi una principale motivazione per far parte del movimento è: imparare attraverso la pratica significativa. Allo stesso tempo, DiEM25 deve riconoscere che i nuovi membri devono progressivamente assumersi delle responsabilità e degli incarichi e salire la “scala dell’impegno”.

Questo sistema richiederebbe poche risorse (abbiamo già la maggior parte di quello di cui abbiamo bisogno) e una forte coordinazione per acquisire conoscenza, modelli e strumenti e renderli prontamente disponibili ai membri che potrebbero averne bisogno.

Le tre attività principali sono (1) coordinare la raccolta di materiale formativo, risorse e strumenti, (2) rendere questo materiale disponibile tramite una piattaforma online di formazione dedicata, (3) raccogliere e gestire materiale pertinente al lavoro degli attivisti locali.

Il prodotto finale sarà un sistema online e offline di istruzione permanente transnazionale (puntando all’Accademia transnazionale DiEM trimestrale, webinar di massa, tutorial video, workshop regionali, partnership di mentoring, formazioni DSC-interne ecc.), costruita proprio dall’esperienza dei membri.

Questa proposta dovrebbe essere una collaborazione con la proposta DiEM25 Explore.

Qualsiasi tipo di formazione deve essere volontario. La partecipazione alle sessioni video di formazione non deve diventare obbligatoria in quanto membri di DiEM25.





Come questa proposta aiuterà DiEM25 a raggiungere i suoi obiettivi?

Un modus operandi comune è un prerequisito per il successo di QUALSIASI organizzazione, specialmente politica (vedere le opinioni di Gen Sharp su come strutturare i movimenti e l’approccio di Marshall Ganz all’organizzazione comunitaria trasformativa). Sfruttare la potenza del membro base di DiEM25 richiede un minimo di strutture comuni, strade per la collaborazione e intelligenza collettiva.

DIAGNOSTICA: (1) Problema con la capacità dei membri e con la condivisione delle informazioni (pochi modelli, molti canali di comunicazione, ecc.) (2) Molti membri hanno poche o nessuna esperienza politica e praticamente devono re-imparare come organizzare una comunità, come organizzare gli eventi, come pubblicizzare le loro azioni ecc. (3) Questa situazione scoraggia i membri a diventare molto più coinvolti nel movimento, specialmente i membri solitari.

OBIETTIVI: rendere accessibile a tutti i membri DiEM25 l’attivismo politico, la costruzione del movimento, la leadership, i metodi di organizzazione dei movimenti di prossimità e di raccolta fondi tramite (1) la fornitura a tutti i membri di una esperienza comune delle politiche di movimento (2) la coordinazione delle informazioni e la condivisione, a livello di membro, delle esperienze in DiEM25. Questo include specialmente le attività già pronte (come [From Dusk Till Dawn]) oppure istruzioni dettagliate di un livello accessibile a tutti i membri sugli argomenti principali del nostro programma [rilancio del Programma progressivo]



Come sarà realizzata la vostra proposta (cronologia degli eventi e passaggi)?

RISORSE: La maggior parte interne:

(1) Molti membri hanno decenni di esperienza nell’attivismo locale, altri hanno delle competenze professionali per progettare modelli, strumenti e formazioni da poter essere usati in DiEM25.

(2) Il nostro lavoro viene già fatto in remoto, progettato dai membri, consolidato/raccolto da coordinatori nazionali/transnazionali, accessibile via DiEM25 wiki/Cloud, tradotto da volontari.

(3) Un coordinatore transnazionale sta organizzando l’Accademia, è stato incaricato dal CC ed è responsabile per gli eventi e per l’aspetto economico. Questo serve ad assicurare il funzionamento spedito delle Accademie e la loro compatibilità con altri eventi e priorità DiEM25. Anche per assicurare che i contenuti e i risultati desiderati dei workshop dell’accademia siano strettamente collegati alla strategia generale di DiEM25.


ATTIVITÀ (simultanee):

1. COORDINAZIONE

1-1. Identificare i coordinatori / volontari PES

1-2. Radunare volontari per i seminari onboarding regolari per i membri (nuovi e tutti)

    1. Stabilire una struttura che dia voce ai volontari, faccia da tramite tra gli organismi DiEM25 e le responsabilità strategiche e finanziarie.

    2. In ogni fase del processo, chiediamo a tutti i membri con diritto di voto di partecipare e di candidarsi come coordinatori o di proporre argomenti. Il coordinatore è votato da tutti i membri.

2. DISPONIBILITÀ

2-1. Piattaforma di formazione online (sito web, canale video, MOOC, cloud/wiki)

2.2. Revisione dell’”email di benvenuto” inviata dal CC a tutti i nuovi membri in modo da includere il materiale dal 3.4 (coord. con i CC/CN)

2.3. Formare moderatori (in inglese e altre lingue) per reindirizzare i membri alle risorse

2.4. Come parte della visione olistica per DiEM25, che accoglie la diversità nel movimento, a tutti i membri dovrebbe essere dato l’accesso alla formazione in modo da sensibilizzarli e dar loro gli strumenti per gestire gli incidenti di inuguaglianza che potrebbero avvenire durante gli eventi e incontri dove c’è la presenza di DiEM25.

3. CONTENUTI

3-1. Raccogliere contenuti, strumenti, contatti dei formatori, ecc. esistenti.

3-2. Progettare modelli in base alle esigenze (note di ideazione, budget, strumenti di pianificazione dei progetti...)

3-3. Progettare e distribuire le risorse e gli strumenti per le attività già pronte (spec. raccolta fondi e organizzazione dei movimenti di prossimità) a tutti i DSC attraverso una pluralità di media (video, workshop/Accademie, mentoring, possibili ospiti/formatori...)

3-4. Progettare un manuale onboarding online che presenta DiEM25, i modelli, gli strumenti, i metodi per realizzare le cose (.ppt ok per iniziare) + inviare a tutti i membri 1 volta all’anno

3-5. Fare una rivalutazione biennale del materiale per accertarsi che sia aggiornato.



Saprete che la vostra proposta ha avuto successo quando:

1-1. Coordinatore e volontari PES si sono identificati e presentati ai CN/DSC

1-2. Almeno 10 partecipanti seguono un webinar onboarding al mese

2-1. La piattaforma di istruzione è disponibile nell’area dove ci sono i membri

2-2. Almeno 50 visite e download di materiale (formazioni, modelli…) al mese

3-1. Almeno 10 presentazioni di workshop, elenchi di risorse, modelli vengono raccolti dai DSC/CN/CC e postati sulla piattaforma di formazione – incluso un pacchetto strumenti per le attività

3-2. Almeno 3 formazioni .pps progettate e condivise con i DSC/membri singoli

3-3. Modelli di progetto DiEM25 vengono usati in almeno il 50% di proposte inviate ai CN/CC

---

Ritieni che DiEM25 dovrebbe investire energie e risorse per attuare questa proposta?

La votazione è chiusa

Registrati Accedi